Univex Universal Iris

Questa Univex Universal Iris  del 1938  è certamente una macchina storica. Prodotta negli USA nel 1938 in fusione d’ alluminio (l’ unica prodotta in America) e si sente dal peso.In ottime condizioni di quasi nuovo è arrivata fino a noi.   Una macchina semplice con un buon obbiettivo. Univex Universal Iris                 Un design stupendo e un “segreto” …  In questa macchina, dentro la macchina si poteva tenere un secondo rullino di scorta !!! Mai visto una cosa del genere. Si vede nelle foto uno scomparto e sinistra dello spooler che serviva a questo. Produzione: 1938 Aperture: da f7.9 a  f22 Tempi: I(nstant), B(ulb) and T(ime) Negativi:...

Learn More

Univex AF5 minicam – USA 1938

Univex af5 Il modello AF5 è l’ ultimo della serie AF della  La Univex af5 è stata introdotta nel 1938. Caratterizzato da una lente Ilex Achromar 60mm, ed è stata progettata per le foto sia verticali o orizzontali Universal Univex AF5                       Tutte queste fotocamere hanno avuto un impatto significativo sulla fotografia amatoriale negli USA.  Nel 1937, sono state vendute più di un milione di  e a questo punto la Univex poteva guardate la Kodak negli occhi senza abbassare lo sguardo. Si tratta di oggetti molto piccoli che suscitano la curiosità. Il formato dei negativi è comunque molto generoso se si considera il formato 24×36....

Learn More

UNIVERSAL UNIVEX MERCURY II

UNIVERSAL UNIVEX MERCURY II  – Una star del cinema Su questa macchina si potrebbe scrivere un libro,  ma andiamo al sodo. Prodotta negli USA nel ’45 in fusione d’ alluminio fa parlare di se per molti motivi. Unica macchina in fusione d’ alluminio negli Usa (pesa più di 0,6 kg) Prima macchina compatta  da aver aveva lanciato il tempo di 1/1000 (prima volta nella storia) Attacco del flash a Zoccolo caldo o Cold Shoe o piede caldo, (senza filo insomma) valido anche oggi.  (prima volta nella storia) Formato negativi 18X24 18 di base e 24 di altezza Con un normale rullino di oggi si arriva a 65 scatti !!! Fascino e bellezza da venere. Tempi T, B, da 1/20 a 1/1000 Aperture da 2,7 a 22 Rullini normali detti 135 mm univex universal mercury ii                                               L’ arco sopra il corpo macchina nasconde un otturatore tutto suo di derivazione cinematografica. Nell’ arco trova posto la tabellina della profondità di campo si davanti che dietro. Quello che sembra un slitta per il flash vicino alla manopola di riavvolgimento serve per un fotometro speciale della stessa casa. Con il numero di riferimento rilevato in questo “fotometro” speciale si guarda sul dorso delle meraviglie ! Sul dorso hanno scritto un manuale della fotografia in quel “regolo” circolare.  mentre  quello piccolo è un pro memoria del tipo di pellicola montata. Resta inteso che nel secondo attacco flash può essere montato benissimo un telemetro. Del suo flash originale, che dire ? Basta guardarlo....

Learn More

UNIVEX AF-3

UNIVEX AF-3  – 1936 La UNIVEX AF-3  è uscita nel 1936 , con un obiettivo acromatico  (doppietta)  per sostituire la lente a menisco singolo montato  su tutti i modelli precedenti . L UNIVEX AF-3  è caratterizzata da una piastra frontale color argento ossidato . Nel 1936 veniva venduta a  $ 2,50 mentre la pellicola costava $ 0,10. Si tratta di un’ apparecchio  molto semplice che si assomiglia agli altri modelli che si differenziano più che altro per l’aspetto esteriore, i disegni del frontale e  colori particolari. UNIVEX AF-3                                La UNIVEX produceva  più macchine  all’anno rispetto a qualsiasi altra società al mondo .Il modello A , venduto per 39 centesimi , ha venduto oltre 3 milioni di pezzi nei primi 3 anni . La pellicola , codificata come  ” Tipo 00″ viene prodotta in Belgio Dalla Gevaert chiamata Univex UltraChrome e si  ottengono 6 fotogrammi di  28mm X 38mm. Mica male per una “spy cam” Nel 1938 sono state vendute 22 milioni di queste pellicole.  Un vero record !!! Al di la dei dati tecnici è indubbio il fascino di questi apparecchi e la robustezza della costruzione che gli rende pienamente operativi dopo 80 anni dalla loro comparsa sul mercato. Molto ambiti dai collezionisti di tutto il mondo ottengono quotazioni di tutto...

Learn More

UNIVERSAL UNIVEX MERCURY II CX

UNIVERSAL UNIVEX MERCURY II CX Una star del cinema Su questa macchina si potrebbe scrivere un libro,  ma andiamo al sodo. Prodotta negli USA nel ’45 in fusione d’ alluminio fa parlare di se per molti motivi. Unica macchina in fusione d’ alluminio negli Usa (pesa più di 0,6 kg) La sorella, 7 anni prima aveva lanciato il tempo di 1/1000 (prima volta nella storia) Attacco del flash a Zoccolo caldo o Cold Shoe o piede caldo, (senza filo insomma) valido anche oggi.  (prima volta nella storia) Formato negativi 18X24 18 di base e 24 di altezza Con un normale rullino di oggi si arriva a 65 scatti !!! Fascino e bellezza da venere. Tempi T, B, da 1/20 a 1/1000 Aperture da 2,7 a 22 Rullini normali detti 135 mm                         L’ arco sopra il corpo macchina nasconde un otturatore tutto suo di derivazione cinematografica. Nell’ arco trova posto la tabellina della profondità di campo si davanti che dietro. Quello che sembra un slitta per il flash vicino alla manopola di riavvolgimento serve per un fotometro speciale della stessa casa. Con il numero di riferimento rilevato in questo “fotometro” speciale si guarda sul dorso delle meraviglie ! Sul dorso hanno scritto un manuale della fotografia in quel “regolo” circolare.  mentre  quello piccolo è un pro memoria del tipo di pellicola montata. Resta inteso che nel secondo attacco flash può essere montato benissimo un telemetro. Del suo flash originale, che dire ? Basta guardarlo.   Difetti ? Uno solo. Essendo di alluminio non trattato tende a macchiarsi. Chi ha un pò di pazienza (io no) la può lucidare facilmente. Il difetto cosi diventa pregio. A parte questo è considerata una macchina “eterna” e indistruttibile. Pienamente affidabile è in grado di rare delle belle soddisfazioni anche oggi grazie al fatto che usa normali rullini...

Learn More

Universal Univex AF2 – Mini spy cam del 1936

Universal Univex AF 2 – Minicam del 1936   Prodotta nel 1936 in stile art decò.                    Ha un frontale nero e rosso che gli da un aspetto straordinariamente moderno. Questo piccolo gioiello del passato sta perfettamente nel palmo della mano. Il corpo è in fusione di metallo e i montanti e la piastra anteriore sono in alluminio. E’ sorprendente trovare una macchina dopo oltre 75 anni in queste condizioni, perfettamente operativa anche se non l’ ho provato con pellicola. Una curiosità… Se poi pensate che custodie per i cellulari da mettere alla cintura, sono una cosa moderna … vi sbagliate !  Nel 1936 c erano già!!! Se noterete una piccola differenza di colore sul frontale sopra l’ obbiettivo…  é perché proprio li toccava il bottone di chiusura della custodia. Tempi : I , B Fuoco : fisso Finestrella contapose Pellicole Univex 00 (esistono ancora) Formato negativi...

Learn More