Argus A la madre di tutti i “mattoni”

La Argus A è una macchina fotografica con un posto special nella storia della fotografia in quanto fu determinante nella diffusione della pellicola 135. Se oggi usiamo ancora la pellicola “normale” ovvero i 35 mm lo dobbiamo alla Argus A Prodotta nel 1936 in bachelite  dalla  Argus in Ann Arbor , Michigan dal 1936  fino al 1941.  Il prezzo originale era di 12,50 $ . Argus A                   Monta un obiettivo anastigmat  da 50 mm F4.5  su un “barilotto” che bisogna tirare fuori dal corpo macchina e un otturatore  fornito dalla Ilex . Un bell’ oggetto, piacevole da tenere in mano che fa quello che sa fare senza manuale d’ istruzioni efficiente a 75 anni dalla sua nascita. Questa in particolare, secondo li numero di matricola, appartiene al primo anno di produzione.  Aperture : f / 4.5 , 5.6 , 8 , 11 Tempi: : 1/200, 1/100 , 1/50 , 1/25, B, T Sincro...

Learn More

Argus C3 Matchmatic

Argus C3 Matchmatic  1958-1966 – “THE BRICK” = “ IL MATTONE  “la macchina di HARRY POTER” La Argus C3 Matchmatic   è essenzialmente  la mitica Argus C3 con un vestito nuovo bicolore ed un optional che è l’ esposimetro non accoppiato. Con questa Argus C3 Matchmatic la Argus cerca di riproporre un’ altra volta il suo cavallo di battaglia per 20 anni,  il modello Argus c3, ma i tempi ora sono diversi rispetto a prima della guerra. Ora ci sono anche i Giapponesi oltre ai Tedeschi… 20 prima la sorella maggiore era il modello più venduto negli USA costringendo la onnipotente Kodak a correre in difesa con la Kodak 35 RF facendo una modifica al quanto discutibile al suo modello Kodak 35 aggiungendo un telemetro. Argus C3 Matchmatic                         La Argus C3 Matchmatic  tenta anche una novità con l’ aggiunta del esposimetro. L’ idea era quella di leggere i numeri dell’ esposimetro e riportarli pari all’ obbiettivo e l’ otturatore. Cosi i numeri riportati sono tutti suoi senza riferimenti alle solite “doppiette” conosciute. Con il secondo film di Harry Potter ha avuto un meritato momento di gloria figurando nelle mani del protagonista. Certo, vederla con la sua livrea bicolore, il suo flash spettacolare e l’ esposimetro è di un fascino da vero mito Americano. Eco un filmato che spiega la macchina ed il suo funzionamento....

Learn More

ARGUS C3 1938-1966 – “THE BRICK” = “ IL MATTONE” “ LA LEICA AMERICANA” “la macchina di HARRY POTER”

ARGUS C3 1938-1966  – “THE BRICK” = “ IL MATTONE”   “ LA LEICA AMERICANA”  “la macchina di HARRY POTER” L’Argus C3  è una gioia da usare e ha segnato un epoca della fotografia made in USA.  Il suo telemetro accoppiato all’ obbiettivo è il padre del concetto della reflex. La reflex è arrivata molti anni dopo incorporando questo concetto                   Ma non basta !!! Aveva anche ottiche intercambiabili. Un tele da 100 mm e un “grandangolo” da 35 mm Questa macchina nelle sue svariate versioni ha  venduto più della Kodak che ha dovuto correre in fretta e furia a modificare il suo modello 35 aggiungendo alla bene meglio un meccanismo analogo a quello della Argus per fronteggiare la concorrenza. Bisognerebbe citare tra i suoi fan il famoso Harry Potter che in un film si vede impugnare la sorella di questa con il rivestimento a due colori  denominata “matchmatic”. La leggenda americana vuole che ogni famiglia americana ne ha avuta una. Un esagerazione ?,  si ma a ragione. Il resto lo lascio al mito !!! Pellicole: 35 Negativi: 24 mm X 36mm aperture regolabili da F3.5 a F16 velocità da 1/10 a 1/300 Sincro flash: Si...

Learn More

Argus A2B 1945

ARGUS A2B – 1945 La Argus è il più grosso produttore degli USA che ha saputo tenere testa allo strapotere della Kodak con soluzioni tecnologiche anticipando i tempi. Sua per esempio è stata la prima macchina 35 mm. Sua anche la prima macchina a telemetro accoppiato la C3, la famosa “the brick”                     L’ Argus A2B del 1945 è una evoluzione dello stesso modello del 1937. Costruita in bachelite con il tubo dell’ obbiettivo estensibile e quella piastra sul top che è un libro della fotografia.. Una bellissima macchina esteticamente e molto affidabile. Compatta e con una gamma di regolazioni da saltar fuori in tutte le occasioni. Il suo prezzo di lancio era 29 $ che ricalcolato, nel 2003 sarebbero 270 $ … Aperture: f/4.5, 6.3, 9, 12.7, 18 Velocità:1/150 1/100, 1/50, 1/25, B (ULB), T (ime) Flash sincro: si con cavetto...

Learn More

ARGUS ELECTRIC EYE – INSTATNT LOAD

ARGUS ELECTRIC EYE – INSTATNT LOAD “La trappola Tedesca della Argus” !!! cosi era chiamata negli USA.Questo apparecchio è stato prodotto da Balda-Werk fine degli anni ’60 in Germania. È una 126 con una cella controlla l’apertura.                    E’ in plastica bicolore marrone e beige. Molto insolita come colore e praticamente introvabile.  Per gli americani, comprare una “trappola” del genere doveva essere una vergogna nazionale. In fondo è una 126 come una Kodak, Agfa ecc che sono state vendute a milioni in tutto il mondo. Per me è molto graziosa e insolita...

Learn More